Annalisa Caricato

Share Button

Intervista con Annalisa Caricato

D: Il suo brand e’ incentrato sulle borse, come mai la scelta di questo accessorio?

Per me le borse rappresentano un campo d’azione molto vasto a livello di product design. Quando ero studentessa all’università del design di Roma I.S.I.A. ho vinto una borsa di studio per realizzare un workshop in Valextra a Milano ed osservando il lavoro degli artigiani pellettieri è nata la passione per  il prodotto di lusso e per la cura del dettaglio e del disegno di ogni singolo accessorio che compone una borsa.

D: Da dove trae ispirazione per creare le sue bellissime borse?

Io mi ispiro a cio’ che mi circonda e mi piace trovare combinazioni inaspettate che traduco in oggetti da indossare come una borsa per esempio abbinata ad una t-shirt come nel mio progetto ART A PORTER collection. Da bambina trovavo affascinante dare una seconda vita agli oggetti, “Da cosa nasce cosa” come spiegava Bruno Munari nel suo libro sulla metodologia progettuale. Le mie prime patte decorate le ho realizzate a mano nel mio laboratorio/studio mentre ero incinta del mio secondo figlio e creavo borse in feltro con la mia primogenita. La natura di questo luogo incantato tra le montagne e i laghi svizzeri mi hanno isolata e mi hanno protetta dalle contaminazioni degli altri brand cosi’ da creare qualcosa di unico, mentre mi facevo affascinare dai disegni sui libri di favole di mia figlia. Tra isolamento, sogno e realtà è nata la collezione ART A PORTER.

D: Nel futuro ha intenzione di creare altro oltre alle borse?

Perchè no? nella FW2018-19 ho inserito collane porta make-up, guanti e cover per i-phone.

D: Se potesse collaborare con un brand famoso, chi sceglierebbe? e perche’?

Mi piacerebbe ritornare a lavorare per Ferragamo, ero molto in sintonia con la filosofia del brand e con il savoir faire del team di modellisti. Mi piacerebbe fare la direttrice creativa di brand che hanno la pelletteria come core business.

D: Tre aggettivi per descrivere al meglio il mood del suo brand

Ironico, inaspettato, ludico

D: Quale modello di borsa non dovrebbe mai mancare nell’armadio di una donna?

Una crossbody bag colorata e versatile da indossare al mattino!

D: Secondo lei il Made in Italy e’ ancora sinonimo di alta qualità?

Nella mia collezione lo è e lo sarà sempre!

D: Quale donna famose vorrebbe che indossasse una delle sue borse?

Michelle Obama, donna di grande energia, carisma, fascino dettato  dall’intelligenza.

D: Ha mai pensato di creare qualcosa per il settore del design (mobili, lampade, decorazioni)?

In realtà è il mio background. Ho una laurea in disegno industriale, sono una designer, per 5 anni di università ho disegnato, arredi, automobili, tavoli, sedie,pentole, valige, telefoni, qualsiasi cosa fosse un prodotto industriale era il nostro pane quotidiano.

Per ulteriori info visitate www.annalisacaricato.com

Author: fede

Share This Post On